Lettera del Presidente n. 6 – Dicembre 2011

torna indietro

Cari amici ed amiche.
Novembre è stato un mese un po’ movimentato.
Dicembre è il mese del Natale.
Un po’ di quiete.
Di buoni propositi e di inviti a migliorare se ne fanno tanti, talvolta però vengono disattesi per un nulla, ma conviene sempre farli, sperando che alla fine si avverino.
Allora mi auguro che tutto ciò che ha animato contrasti sia esaurito in quanto avvenuto, per cui ognuno si impegnerà per evitare che ci sia possibilità che si ripetano eccessi in “parole, opere ed omissioni”.
Mi dispiace ancor più per gli amici entrati nel club negli ultimi tempi, specie se inconsapevolmente o incolpevolmente coinvolti.
Ad ognuno di loro spero venga dato modo di partecipare al vero Rotary e confido che Maria Teresa, facendo meglio di me, perché il Club sappia cogliere in continuità le nuove opportunità, li coinvolga nelle Commissioni, per dar loro modo di entrare nel vivo delle attività.
Giustamente la partecipazione più che importante è indispensabile e ciascuno la dovrebbe assumere come un impegno essenziale per far parte della Associazione e conoscerne le dinamiche.
I soci devono sviluppare conoscenze nel Club.
Accorgersi dei soci solo in occasione delle votazioni (andandoli a cercare come in una campagna elettorale per trovare voti o deleghe) è effettivamente discutibile.
La partecipazione è poi indispensabile per la progettazione congiunta.

I progetti che vengono presentati o proposti necessitano dell’impegno di tutti i soci, ciascuno per quanto potrà fare e/o partecipare, prendendo i dovuti contatti con i soggetti coinvolti, rilevando le disponibilità ed i tempi, per poi, tramite il Presidente o il Segretario o il Prefetto, essere portati all’attenzione del Direttivo, sempre restandone attivo partecipe e promotore, anche per il giusto riconoscimento all’impegno.
Passo in rassegna quanto intercorso con le comunicazioni e poi il da farsi.
DELEGHE
Molte mail hanno espresso la convinzione di cambiare il regolamento, in particolare per quanto attiene alle deleghe: negli anni passati sono sempre state origine di contrasti, è bene prendere un provvedimento.
Concordo anche con chi dice che sono un espressione di democrazia e che è solo l’uso distorto che le può rendere inattuali.
La delega è il modo di partecipare alla assemblea in caso di impedimento concreto, tramite un altro socio a cui è si affida l’espressione del proprio pensiero: non può essere ri-delegata, non può essere modificata, non se ne può fare incetta.
In attesa della modifica del regolamento, ammesso che si riesca a farlo in tempi brevi, dovremo continuare ad applicare quello esistente.
Per evitare dubbi ed incertezze nelle prossime assemblee, che dovranno svolgersi col regolamento vigente, ritengo che, come avviene in tantissimi organismi, la delega debba essere inviata via mail al Segretario o al Presidente, almeno entro la sera prima della votazione, anche al fine di poter verificare in anticipo e con certezza la validità della stessa riunione per il numero dei partecipanti. In originale sarà poi consegnata al Segretario prima dell’inizio della riunione.

REGOLAMENTO
Il regolamento e lo Statuto dovranno essere adeguati al Manuale di Procedura, ma anche per tante altre previsioni che spesso si sono rivelate impossibili da applicare o inadeguate ai tempi.
Sarà un compito non facile, per cui raccolgo il suggerimento di Tinè: nel prossimo direttivo, identificheremo due persone che potrebbero essere i segretari del Club (attuale e futuro), affiancati eventualmente come riterrà il Direttivo, che avranno il compito di raccogliere i suggerimenti di tutti i soci, coordinandoli col Manuale di Procedura, per elaborare di concerto col Presidente (attuale e del prossimo anno), una proposta , da sottoporre alla approvazione dell’Assemblea.

CALENDARIO DI DICEMBRE
Il 1 dicembre 2011, avremo un CD per deliberare sul programma di Dicembre e sulle previsioni di Gennaio. Seguirà il Caminetto.
In attesa che Ennio Posterivo, cui inviamo i nostri migliori auguri, recuperi velocemente energie, prego i soci, di comunicarmi in anticipo, entro la serata di martedi 29 novembre la propria presenza per comunicarla al Ristorante del Golf.
Il 15 dicembre avremo una conviviale aperta ai familiari ed ospiti in cui presenteremo una proposta per il recupero dei laghi di Nemi e Castel Gandolfo, da suggerire agli enti preposti che inviteremo a partecipare.
Il 21 dicembre si terrà la 4° edizione del Concerto “Rotary Symphony”, finalizzata a promuovere e finanziare il progetto Microcredito per l’Uganda, cui parteciperà anche un rappresentante del Club di Abingdon, nostro Club Gemellato, che ci illustrerà il progredire del progetto. A tale scopo faccio presente che al momento abbiamo previsto n. 15 posti per aereo.
Come ricorderete la visita è prevista per i giorni del 20/21/22/23 Aprile. Prego, chi può, di dare la preadesione alla partecipazione, entro il 20 dicembre in modo da poter organizzare il tutto con comodo.
L’occasione del 21 Aprile sarà colta per farci significativi auguri (del Club e degli Sponsor) tra tutti i soci, per tanta serenità natalizia e per un anno di prosperità per tutto il mondo. Per quanto attiene al Concerto, per il quale abbiamo già ottenuto alcune adesioni di Sponsor importanti, invito tutti i soci a dare sostegno alla iniziativa, trovando qualche altro imprenditore.
Per avere una facilitazione al contatto, suggerisco che il contributo minimo di 300 euro sia accompagnato dalla attribuzione di due biglietti omaggio (la partecipazione è fissata in euro 75 a persona) con la possibilità che nella borsa regalo prevista per i partecipanti, sia inserito il materiale pubblicitario che riterranno di consegnare, oltre alla menzione in occasione dell’evento e la indicazione nelle locandine che predisporremo.
Per segnalare partecipazione e logo, prego di contattare la Socia Elisabetta Cicerchia.

AUGURI
Nel mese di Dicembre ci faremo gli auguri tutti il 21 in occasione del Concerto e festa dei soci, ed in particolare ai nostri amici che festeggiano il compleanno: il 3 dicembre Francesco Catalano il 22 dicembre Davi Enrico Gavello il 23 dicembre Pietro Macaluso il 23 Dicembre Giancarlo Caporali il 23 Dicembre Maria Teresa Lo Bianco il 24 Dicembre Michele Valente il 28 Dicembre Filippo Flores

CONCLUSIONI
Concludo, chiedendo venia se ho potuto avere eccessi verbali e con chiunque possa essere accaduto.
Proprio il grande desiderio di poter vivere un anno rotariano in serenità ed amicizia, mi ha potuto far superare limiti nel momento in cui, a torto o a ragione, possa aver ritenuto che, alcuni comportamenti erano di pregiudizio al clima che avrei voluto, voglio e vorrò creare.
Il mio intento resta di costruire occasioni di giovialità in cui le nostre iniziative rotariane si sviluppino in un clima di condivisione e soprattutto di buonumore che aiuta ed esalta il far del bene.
Chiedo comunque di aiutarci tutti insieme a raggiungere questo obiettivo con l’assicurazione che farò quanto mi compete fino al termine dell’anno rotariano e successivamente sarò a disposizione del Club sempre, sempre e solo a disposizione del Club.
Un saluto ed un abbraccio a tutti
Con e per amicizia
Luigi

 

Di seguito la lettera in formato PDF

lettera n. 6 – dicembre 2011

Sito del Rotary Club Roma Castelli Romani