Lettera del 15.10.2010

 torna indietro

Carissimi consoci,
Con la lettera del del 9.10.2010, seppure in modo riepilogativo, vi ho comunicato gli avvenimenti e le iniziative del nostro club, argomenti di cui quelli che hanno partecipato alle nostre serate sono già a conoscenza.
Purtroppo la mia sintesi è stata obbligata dalla difficoltà di reperire un socio di buona volontà preposto alla stesura del notiziario. Incarico che sia Nardi che Rizzo hanno egregiamente svolto nel passato.
In futuro, se dovrò accollarmi anche questo onere, vi sarei grato se venissi apprezzato almeno per la buona volontà. Spero di non essere sanzionato per eventuali imprecisioni.

Comunicazioni
Ancora una volta, invito i soci a non comunicare tra loro per questioni che riguardano il club e nel contempo insisto che le comunicazioni ai soci debbano essere fatte solo dalle persone preposte in funzione della competenza loro attribuita: segretario, tesoriere, prefetto, i presidenti di commissioni.

Pagamento quote.
La richiesta più volte, da me reiterata di avere il rendiconto dell’anno appena concluso che con una certa difficoltà ho dovuto fare, non è stata ancora soddisfatta.
Comunque, allo stato, a seguito di un controllo in banca, il saldo non ci consente nemmeno di pagare Ginevra Eventi, pertanto vi sarei grato se chi non ha effettuato il pagamento del trimestre lo facesse.
Eviteremmo ulteriori tensioni con la società che, comunque, ha già effettuato un servizio per noi.

Nuovi soci
Durante la scorsa gestione, troppi soci hanno dato le dimissioni.
Ho coinvolto almeno tre potenziali nuovi soci. Vi sarei grato se faceste altrettanto.
Dobbiamo essere selettivi ed avveduti ma celeri nell’applicare le procedure per la loro ammissione.

Progetto “Casa dell’accoglienza”
Sul progetto affidato a livello distrettuale alla consigliera Elisabetta Cicerchia, non ci sono stati significativi sviluppi. Apprendo solo oggi che sarebbe fermo a causa di perplessità manifestate dalle suore proprietarie dell’immobile che in un primo momento sembrava essere a disposizione.
Il problema sarà portato all’attenzione del prossimo consiglio del 4 novembre e discusso in tale sede.

Le nostre serate
Stiamo dando prova della opportunità di concludere le nostre serate entro le ore 23,00. Giovedì scorso il nostro socio Franco Vanni, che ben conoscete, ha apprezzato tale iniziativa che gli ha consentito per la prima volta (come da lui detto) di ascoltare l’ospite e cenare.

E’ venuto meno il motivo di dedicare una serata ai coniugi perché ogni giovedì, ad eccezione delle riunioni di caminetto e assembleari, sono i benvenuti.

L’obiettivo di organizzare interclub ci consente di godere delle iniziative altrui e di avere una maggiore platea. In buona sostanza ospitare ed essere ospitati.

Sito del Rotary Club Roma Castelli Romani